Tenta di farsi un cappio al collo con la camicia arrotolata e la cinghia dei pantaloni, ma l’intervento immediato del personale della prefettura e dei poliziotti di una volante ha scongiurato il peggio. Un giovane migrante nigeriano,

che ieri mattina si trovava nei locali della commissione prefettizia che esamina le domande di protezione internazionale, ha inscenato qualcosa a metà tra l’azione dimostrativa e il tentativo di suicidio.