Tensione nella prima mattinata di oggi, lunedì, alla sede dell’Anas di via Isonzo, a due passi da via Giannelli. Una voce confusa, con inflessione dialettale del territorio, ha chiamato al centralino del servizio annunciando l’imminente esplosione.

 Sul posto polizia con artificieri e cinofili: in poco più di un’ora la situazione è tornata alla normalità ma la presenza di tante persone nella zona ha creato non pochi problemi alle forze dell’ordine che cercavano di riportare l’ordine e contemporaneamente mettere in sicurezza la zona. La sede aveva riaperto i battenti dopo il fine settimana e i lavoratori si erano da poco messi a seguire le rispettive faccende, erano appena le 9 e un quarto di mattina, quando il centralinista della sede di via Isonzo ha risposto ad una chiamata, una come tante. Dall’altra parte del filo la vocedel presunto ‘dinamitardo’. Sul posto è intervenuta anche la responsabile delle volanti, il vicequestore aggiunto Cinzia Nicolini.