Tutte le Notizie

L’autopsia su Olindo Pinciaroli: sul corpo nessun segno di colluttazione.Quindici coltellate: così è morto Olindo Pinciaroli, il veterinario di Montelupone, 53 anni, ucciso domenica sulla Chiaravallese, tra Osimo e Polverigi. È stato accoltellato ripetutamente, al tronco e al capo, ma su di lui non vi sono tracce di colluttazione. Lo ha stabilito l’autopsia, conclusa nel tardo pomeriggio presso l’Istituto di Medicina legale di Torrette dal medico legale Adriano Tagliabracci.

La vittima è stata raggiunta da parecchie coltellate di cui alcune letali, in particolare quelle al tronco, una delle quali ha raggiunto il cuore. Esaminando il corpo della vittima, il medico legale ha riscontrato solo ferite da coltello e nessun trauma da colluttazione o derivante da un eventuale investimento stradale.Dell’omicidio volontario di Pinciaroli è accusato il suo giovane collaboratore, Valerio Andreucci, 23 anni, ascolano, che guidava l’ambulanza veterinaria su cui viaggiavano i due domenica mattina lungo la strada Chiaravallese a Osimo. Davanti al gip Carlo Cimini il giovane, apparso scosso, ha ammesso di aver assunto circa 4 grammi di cocaina tra la sera di sabato e quella mattina, senza però riuscire a riferire cosa accadde.Il giudice non ha convalidato il fermo, ritenendo insussistente il pericolo di fuga ma ha applicato la misura di custodia cautelare in carcere per gravi indizi di colpevolezza e rischio di reiterazione del reato. Resta ancora un mistero il movente che possa aver scatenato la furia del presunto omicida.Secondo gli accertamenti autoptici, il veterinario sarebbe stato raggiunto dai primi fendenti (è stato colpito al tronco e al capo ma non alla gola) mentre si trovava sul mezzo. Poi sarebbe stato ‘finito’ con una coltellata alla schiena dopo essere uscito dall’ambulanza nel tentativo disperato di sottrarsi al suo aggressore, che è stato invece implacabile. Le ferite riscontrate su Pinciaroli sono compatibile con il coltello ritrovato poco distante dal luogo del delitto: un grosso coltello da cucina con l’impugnatura in metallo utilizzato dai macellai per tagliare la carne.
Fonte Resto Del Carlino

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 200 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona