Tutte le Notizie

Un’auto che sbuca all’improvviso. Un botto tremendo. Poi tanto sangue in strada. E adesso le preghiere e i messaggi di solidarietà che invadono i social, trasmessi dai colleghi e dai fratelli di sempre della Curva Nord. «Forza Simo, non mollare», scrivono in tanti su Facebook e sui forum biancorossi.Simo Nazza è il nomignolo di Simone Pietrelli, uno dei principali capi ultrà dell’Ancona. Dall’alba di ieri è ricoverato in gravissime condizioni nella clinica di Rianimazione di Torrette. I medici lo hanno sottoposto a tre interventi chirurgici per le emorragie interne riportate in un terribile schianto avvenuto agli Archi. È in prognosi riservata.

Pregano per lui la compagna e i due figli che sono stati svegliati di soprassalto da una bruttissima telefonata. Simone, 42 anni da compiere a ottobre, stava andando come ogni giorno al lavoro alla Fincantieri in sella alla sua moto quando si è scontrato con un’auto lungo via Marconi, all’altezza dell’incrocio con via Vasari.L’incidente è avvenuto in corrispondenza di un impianto semaforico che di notte è lampeggiante. Era ancora disattivato quando si è verificato lo schianto, eppure erano ormai le 5,45 del mattino: una circostanza che alimenterà polemiche, in una strada pericolosa e ridotta malissimo per le buche e le strisce pedonali invisibili. La dinamica è al vaglio della Polizia Stradale di Senigallia, intervenuta con una pattuglia sul posto. Si tratterebbe di una mancata precedenza. Da una prima ricostruzione l’auto, una Fiat Punto condotta da un 50enne anconetano si sarebbe immessa all’improvvisa su via Marconi, senza accorgersi dell’arrivo di Pietrelli in sella alla sua moto Yamaha. L’impatto, inevitabile, è stato tremendo.L’operaio della Fincantieri è volato per alcuni metri, atterrando violentemente sull’asfalto. Il botto ha svegliato alcuni residenti della zona che si sono affacciati e non hanno esitato a chiamare il 118. Subito si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sul posto è intervenuta prontamente un’ambulanza della Croce Gialla di Falconara, insieme all’automedica di Torrette. Il ferito era cosciente, ma molto dolorante. Compresa la gravità della situazione, il personale sanitario l’ha spinalizzato e ha disposto l’immediato trasferimento al Pronto soccorso di Torrette. Qui il giovane papà innamorato dell’Ancona è stato operato d’urgenza per le lesioni interne riportate a seguito di un forte trauma toracico e addominale, dovuto all’impatto con l’auto che non ha potuto dribblare.
Fonte Corriere Adriatico

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 451 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona