Tutte le Notizie

Il bollettino medico del professore Pascarella, direttore dell'Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia di Torrette: "E' tutto a posto, intervento riuscito"."L'operazione è andata bene. Stamattina, quando mi sono svegliato, mi sono sentito già bene. Voglio ringraziare lo staff degli Ospedali Riuniti di Ancona, e in particolare il dottor Pascarella che mi ha operato. Mi spiace molto per l'incidente, ma ora voglia tornare in moto il prima possibile. Farò del mio meglio perché ciò accada".

A parlare dal quarto piano del reparto di Ortopedia e Traumatologia dell'ospedale Torrette di Ancona è Valentino Rossi in persona dopo l'intervento subito in nottata per la frattura di tibia e perone della gamba destra, conseguenza di una caduta in allenamento.Valentino Rossi «sta bene e questa credo che sia la cosa più importante per noi e i tifosi. Si è procurato una frattura della gamba scomposta, è entrato alle 2 di questa notte l'abbiamo operato, l'intervento è durato circa un'ora ed è perfettamente riuscito». Così il professore Raffaele Pascarella, direttore dell'Unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell'ospedale di Torrette ha parlato delle condizioni di salute del campione dopo l'intervento chirurgico cui è stato sottoposto per la frattura di tibia e perone. Alla domanda sui tempi di recupero il professor Pascarella ha risposto:  "Dipenderà molto da lui, di certo però 30 o 40 giorni dovrà stare a riposo. E' sereno e presto, entro domenica sarà dimesso e proseguirà fisioterapia a casa".  Nella conferenza stampa il professor si è detto "colpito dalla tranquillità del campione". Ma non ha parlato del suo ritorno alle corse. "Il chiodo sarà tolto tra un anno - ha aggiunto -  ma adesso è impossibile che torni in sella a Misano"."Perché io? Mi ha scelto lui - ha aggiunto Pascarella -  anche se non lo conoscevo di persona. I colleghi ortopedici lo hanno indirizzato ad Ancona. Emozione? Certo, parliamo del più grande pilota al mondo. La tensione però va lasciata fuori". Valentino Rossi non ha voluto assistere all'intervento avenuto in anestesia spinale e con una sedazione leggera per lasciare tranquillo il pilota. Il dottor Pascarella ha applicato un chiodo endomidollare bloccato per la riduzione della frattura."Le fratture sono sempre traumi importanti, ha avuto una frattura importante, scomposta, di una gamba già operata, e tutte le fratture possono avere complicanze, per questo lo monitoriamo e valutiamo soprattutto l'edema dell'arto", ha concluso il chirurgo rispondendo alle domande dei giornalisti ricordando che per consolidarsi le fratture impiegano 4-5 mesi, un decorso naturale, ma "una buona fisioterapia e rinforzo muscolare sono importanti".La scelta di Pascarella è caduta dopo un consulto col professor Castagna che lo aveva operato nel 2010. "Il chiodo messo nel 2010 era già stato tolto ma per la ripresa - ha aggiunto Pascarella - bisognerà attendere". Per i 'comuni mortali' si potrebbe ipotizzare un'attesa di cinque mesi per riparare la frattura, nel caso degli sportivi la ripresa è molto  più veloce ma appare già chiaro che le speranze  per la rincorsa al Mondiale del Moto Gp si fanno sempre esili.Il dg degli Ospedali Riuniti Michele Caporossi ha ringraziato "Valentino Rossi per la fiducia che ha riposto in noi, un segnale di grande stima. Gli facciamo i migliori auguri di guarigione perché possa proseguire la sua brillante carriera".Valentino Rossi è stato  operato all'ospedale Torrette di Ancona (e non a quello di Rimini come era stato detto nella notte) dopo l'incidente avvenuto durante l'allenamento su strade di montagna, nel comune di Borgo Pace. Il campione di Tavullia nella caduta si è fratturato  tibia e perone della gamba destra. Dopo il primo soccorso e le prime cure del caso presso l'ospedale di Urbino, Valentino Rossi è stato quindi trasferito ad Ancona. Con lui ci sono la mamma Stefania Palma e  il fratello Luca Marini.Il reparto di Ortopedia e Traumatologia, al quarto piano dell'ospedale Torrette di Ancona, dove è ricoverato il campione è ovviamente off limits. Le porte sono state oscurate per garantire la privacy al campione, e per evitare che si avvicinino curiosi c'è una discreta sorveglianza da parte della vigilanza dell'ospedale e privata e della polizia.Per Rossi potrebbe così sfumare la rincorsa al Mondiale della MotoGp: l'assenza sarebbe di almeno 50 giorni e lo costringerebbe a saltare perlomeno due gare, Misano (10 settembre) e Aragon (24 settembre). Già il 25 maggio scorso Rossi era incorso a un incidente durante un allenamento, infortunandosi al torace facendo motocross a Cavallara, vicino a Tavullia. L'infortunio di giovedì è molto simile a quello del 2010 quando cadde nelle libere al Mugello procurandosi la rottura scomposta ed esposta di tibia e perone della gamba destra. Ritornò alle gare in luglio in Germania dopo soli quaranta giorni.Il trasferimento nell'Ortopedia dorica, nel reparto del primario Pascarella, è avvenuto nella notte. Ai cronisti era stato detto che Valentino da Urbino era stato portato a Rimini: un 'depistaggio' a quanto pare voluto, per mantenere la privacy del pilota.E dopo le 22.30 di giovedì era arrivata una breve nota Movistar Yamaha in cui il team aveva confermato che il pilota era rimasto "coinvolto in un incidente durante un'attività di allenamento in enduro vicino alla sua città" e che era "stato condotto all'ospedale civile di Urbino per un controllo". Dal team si era inoltre precisato che "Valentino Rossi è lucido e cosciente" e che gli accertamenti erano ancora in corso.Poco dopo la mezzanotte  un'altra nota del team in cui c'era la conferma della "frattura della tibia e del perone della gamba destra" e in cui si comunicava che il pilota sarebbe stato "sottoposto al più presto intervento chirurgico".Da tutto il mondo dello sport sono arrivati i messaggi di incoraggiamento per il campione di Tavullia. "Anche in un giorno difficile, ti immagino grintoso e appassionato. Dai Vale, ti aspettiamo più determinato che mai". Ha scritto su Twitter il presidente del Coni, Giovanni Malagò."Faccio un sincero in bocca al lupo a Valentino Rossi sperando non sia così grave. Capisco il dolore, mi dispiace per lui e per il suo campionato". E i messagio via Twitter  di Max Biaggi, vecchio 'rivale' di Valentino Rossi
Fonte Resto Del Carlino

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 251 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona