Tutte le Notizie

L'amica, per gioco, pubblica in chat i referti ospedalieri acquisiti illegalmente durante uno stage. Lei, 17 anni, scopre che il padre è gravemente malato. E' successo ad Ancona. La "ladra di cartelle cliniche" non è una componente del personale medico, bensì una studentessa dell'istituto Savoia-Benincasa, coetanea, impegnata nel progetto formativo Alternanza Scuola Lavoro.Da quanto è stato possibile appurare, la minore era impegnata nel programma che permette agli studenti delle scuole superiori di apprendere competenze fondamentali per inserirsi nel mondo del lavoro.

E lei, era stata assegnata ad un ospedale anconetano assieme a un altro studente. Entrambi avrebbero dovuto svolgere delle ore di tirocinio al servizio di Diagnostica e alla Direzione amministrativa della struttura. Per la 17enne, dunque, non sarebbe stato difficile entrare in possesso di cartelle cliniche e referti medici, sfuggendo all'occhio del tutor. Forse per gioco, forse per rompere gli schemi delle rigide regole dell'ospedale, la ragazzina avrebbe deciso di condividere i dati sensibili di alcuni pazienti con i propri compagni di scuola.Tra i referti un nome e un cognome conosciuti. «Che siano quelli del padre della mia compagna?» deve aver pensato la studentessa. La controprova l'ha avuta nel momento in cui il messaggio è stato visualizzato e il volto della sua amica impallidito. Sembra che della malattia del padre non sapesse nulla. A dirglielo è stata la rete. A confermarlo, la madre. Subito dopo aver saputo quanto successo, la donna sarebbe corsa dalla preside per capire se l'assurdità di cui la figlia era stata, suo malgrado, protagonista fosse realmente vera. È probabile che dopo il richiamo verbale dell'istituto, l'ingenua fotografa sia incappata in qualche duro provvedimento. Ieri, non è stato possibile contattare la dirigente scolastica per chiarire la delicata vicenda.
Fonte Corriere Adriatico

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 424 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona