Tutte le Notizie

Nel'incidente probatorio per il processo di Tagliata la ragazza si è avvalsa della facoltà di non rispondere.Erano entrambi al primo piano del tribunale di Ancona, ma non si sono incontrati. Lui in aula, lei in una stanza accanto per l’incidente probatorio nel processo per il duplice omicidio di via Crivelli, lo scorso 7 novembre ad Ancona.Lì, nel tribunale ordinario si decide per lui, Antonio Tagliata, 19 anni, ma lei, la sedicenne figlia delle due vittime della sparatoria, era chiamata a testimoniare.

La ragazza è rimasta in silenzio, si è avvalsa della facoltà di non rispondere: il gip ha riconosciuto in un’ordinanza la legittimità della scelta in quanto imputata in concorso.La ragazza ha già reso le sue dichiarazioni su quel giorno di follia in un interrogatorio fiume di sei ore, ora con l’abbreviato, sarebbe stato, forse, controproducente parlare, senza considerare l’impatto psicologico derivante da questi dolorosi appuntamenti con il passato per la ragazzina.Previste nuove udienze, nuovi passi da muovere dentro le aule dei tribunale, fuori dal carcere minorile campano di Nisida: domani si torna in via Cavorchie, al Tribunale per i minorenni dove la ragazza, da imputata, insieme alle parti, dovrà ascoltare alcuni testimoni.
Fonte EtvMarche

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 226 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona