Tutte le Notizie

Nel boulevard del Piano, tra famiglie che passeggiano o si siedono per gustarsi una bibita o un gelato, il sabato sera torna a proporre scene da paura, con un ragazzo sanguinante a terra dopo un’aggressione a colpi di cinghia e cocci di bottiglia. Era già capitato, ai frequentatori di corso Carlo Alberto, di assistere a pestaggi e regolamenti di conti.

E l’altra sera sono bastati pochi minuti per azzerare i buoni sentimenti alimentati a luglio dal Primo Piano Festival, con tanto di concerti all’insegna del dialogo (Noa e l’orchestra di Piazza Vittorio) e addirittura un Selfie Soul Pride, il corteo dedicato all’orgoglio multietnico in cui le comunità del quartiere mappamondo hanno mostrato le loro tante origini con maschere di cartone, slogan, cartelloni e bandiere. «Il festival ha innescato un processo che ha l’obiettivo di modificare la percezione del quartiere», era il bilancio ottimistico stilato un mese fa dal sindaco Valeria Mancinelli.Invece adesso quel processo di integrazione festosa e multicolore, che il Festival si proponeva di innescare tra musica, talk show e cucina etnica, segna purtroppo una battuta d’arresto. In molti hanno assistito alla rissa che sabato sera intorno alle 21 ha fatto correre ambulanze e volanti della polizia in Corso Carlo Alberto. A terra, ammaccato e sanguinante, era rimasto un ragazzo originario del Ghana, 19 anni appena, ferito a un braccio alla schiena, a un piede e alla fronte da altri due stranieri ubriachi, originari del Bangladesh, che pochi minuti prima avevano cercato di attaccare briga vicino al supermercato di piazza D’Armi.Tutto s’era risolto con qualche insulto e il ragazzo africano s’era allontanato per raggiungere due amici. Ma pochi minuti più tardi, all’incrocio tra corso Carlo Alberto e via don Bosco, poco distante dall’ex cinema Coppi, c’è stato un nuovo incontro e stavolta il giovane ghanese ha avuto la peggio.
Fonte Corriere Adriatico

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 435 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona