Tutte le Notizie

Sequestrati dai Nas anche farmaci contenuti in undici confezioni ospedaliere e una siringa. Informati i vertici Asur.Arrivano i Nas di Ancona a casa di un’infermiera di Ostra poco più che quarantenne: sequestrati farmaci contenuti in undici confezioni ospedaliere e una siringa, ma in casa sarebbero state ritrovate anche tre cartelle cliniche di altrettanti pazienti, per lo più anziani, e altro materiale sanitario.

Quelli sequestrati dal comando carabinieri per la tutela della salute, Nas di Ancona nelle scorse settimane sono farmaci analgesici e antipiretici come la Tachipirina (paracetamolo), ma anche antispastici (Rilaten), antinfiammatori e antidolorifici, antibiotici (Levofoxacina Teva, Veclam e Ciproxin), antistaminici (Clarytin), antispastici (Rilaten).E ancora il Plasil, il Medrol, per un totale di 16 fiale (in confezioni in parte utilizzate) e 58 compresse. Ma secondo la denuncia cautelativa dell’ex marito, ora sul tavolo della Procura di Ancona che deciderà come muoversi, in casa vi erano anche rotoli di carta igienica non commerciabile, detergenti e altre siringhe e soprattutto tre cartelle cliniche di due donne e un uomo, tra i 70 e i 90 anni, pazienti presumibilmente ricoverati all’ospedale Carlo Urbani di Jesi, dove l’infermiera di Ostra ancora lavora.Del sequestro dei Nas e della denuncia in Procura sarebbero stati informati i vertici Asur che decideranno come muoversi. Nel caso in cui fosse dimostrata la provenienza dei farmaci e la sottrazione da parte della donna, infatti, l’infermiera ostrense in corsia in un reparto dell’ospedale Carlo Urbani, rischierebbe il proprio posto di lavoro. Il sequestro dei farmaci è stato effettuato dai Nas a maggio scorso a casa della donna che, dopo la separazione dal marito, si era temporaneamente trasferita dai propri genitori.Sarà ora la Procura di Ancona a indagare su eventuali reati come il peculato o il furto di medicinali nella struttura ospedaliera jesina e a fare luce, qualora ritenga ci siano gli estremi, sulla presenza nell’ex casa coniugale di quelle tre cartelle cliniche e sul perché sarebbero state sottratte dalle stanze dell’ospedale. Una vicenda dai contorni che si tingono di giallo e che potrebbe avere risvolti importanti anche all’interno dell’ospedale jesino e del personale che quotidianamente vi opera.
Fonte Resto Del Carlino

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 480 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona