Tutte le Notizie

Dopo l'appello dei vigili, svolta nelle indagini sul caso Di Matteo.C’è un testimone oculare dell’incidente avvenuto martedì pomeriggio lungo l’asse Nord-Sud, costato la vita al finanziere Claudio Di Matteo. L’uomo, che procedeva nella stessa direzione della Lancia Ypsilon e dello scooter della vittima, è stato ascoltato dagli agenti della polizia locale di Ancona: ha spiegato di essersi ritrovato dietro i due mezzi e di aver assistito allo scontro, avvenuto quando l’utilitaria, condotta da una 73enne anconetana, ha rallentato spostandosi sulla corsia di sorpasso.

Lo scooter condotto da Di Matteo ha urtato violentemente la parte anteriore sinistra della Lancia Ypsilon.L’ipotesi degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Andrea Laurino, è che la Lancia stesse tentando di compiere un’inversione a U lungo l’asse, una manovra assolutamente vietata, approfittando dell’interruzione del guardrail proprio all’altezza del punto in cui è avvenuto l’incidente. Grazie alle dichiarazioni del testimone, l’ipotesi va assumendo sempre più concretezza. La Procura, che ha aperto un fascicolo per omicidio stradale, non ha ancora ascoltato la 73enne, difesa dall’avvocato Davide Toccaceli. Sono state invece già sentite le ragazzine di 11 e 14 anni, convocate giovedì pomeriggio al comando della polizia locale. L’incidente era avvenuto mentre l’auto e lo scooter viaggiavano in direzione Baraccola, dopo la galleria che segue l’uscita di Brecce Bianche. Claudio Di Matteo, in sella a un Beverly Piaggio 500, era appena uscito dalla galleria quando si è trovato davanti la Lancia Ypsilon, che si era spostata sulla corsia di sorpasso e aveva rallentato bruscamente.Il 42enne, papà di due bambini ancora piccoli, ha tentato una frenata, ma l’impatto è stato ugualmente violento. La polizia locale, durante i rilievi, ha constatato segni di frenata lunghi circa 10 metri. Il finanziere stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro: originario dell’Abruzzo, durante la settimana viveva a Osimo. Il funerale di Claudio Di Matteo è stato celebrato giovedì pomeriggio a Paglieta, in provincia di Chieti, paese in cui viveva la famiglia del 42enne. Tanti i colleghi che sono partiti da tutte le Marche per prendere parte alla funzione.
Fonte Resto Del Carlino

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 640 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona