Tutte le Notizie

In manette il 27enne dominicano Alexander Cesar Marte Fernandez, conosciuto per la sua attività nei locali del Riminese. Dieci i colpi in un mese e mezzo.Era il terrore delle anziane con i suoi 7 scippi e 3 rapine messe a segno nel giro di poco più di un mese: dal 18 aprile al 1 giugno. In alcuni casi le sue vittime avevano riportato anche delle lesioni come la rottura del bacino oltre a contusioni e traumi vari dovuti allo strappo di collanine e alla conseguente caduta a terra.

Gli uomini della Squadra Mobile dorica, diretti da Carlo Pinto, dopo una serie di indagini serrate hanno però dato un nome al malvivente: Alexander Cesar Marte Fernandez, 27enne dominicano, conosciuto anche per la sua attività di deejay nelle zone del riminese, finito ora dietro le sbarre del carcere di Montacuto con le accuse di rapina e furto aggravato a persone di minorata difesa (dato che le sue vittime avevano oltre 60 anni, ndr) e autoriciclaggio. Denunciato in concorso anche il suo complice, M.B. 46enne anconetano, dipendente di un’impresa di pulizie a bordo dei treni.I due si spostavano a bordo di una Bmw X3 grigia e, una volta individuata la vittima, il 27enne la avvicinava con una scusa del tipo: «Scusi, sa indicarmi dove si trova piazza Ugo Bassi?». Nel frattempo, mentre l’anziana era intenta a spiegarlo, il giovane le strappava la collanina per poi fuggire a bordo dell’auto condotta dal complice. Gioielli che venivano poi rivenduti nei Compro Oro ma, siccome le collanine apparivano spezzate a causa dello ‘strappo’, il dominicano si presentava con delle stampelle, facendo finta di zoppicare e, in questo modo, non destando sospetti. Inoltre, utilizzava un documento che l’ex fidanzato della sua attuale compagna, aveva lasciato a suo tempo in casa di lei.«Per arrivare ai due sono state fondamentali le telecamere cittadine – ha riferito il comandante Pinto – Da alcuni frame, abbiamo decifrato i primi due numeri della targa dell’auto risalendo poi ad essa». Il 27enne è stato arrestato a Sant’Arcangelo di Romagna, poche ore dopo il suo ultimo scippo, mentre si trovava a casa della compagna. Un altro colpo lo aveva messo a segno anche a Savignano sul Rubicone. Ad Ancona aveva agito in via Fabriano, via Ascoli Piceno, via del Castellano, via Camerano, sul pianerottolo di un condominio in via Colleverde e, quindi, in via Macerata mentre altri colpi erano avvenuti nel riminese. I singoli oggetti rivenduti, gli avevano fruttato di volta in volta da un minimo di 300 euro fino a 1.260, a seconda della grammatura. La zona cittadina più colpita era dunque quella del Piano, probabilmente poiché il complice aveva la disponibilità di un monolocale proprio in piazzale Loreto, trasformato in una base d’appoggio.«Un grande risultato – ha detto il questore, Oreste Capocasa – a riprova di una grande attività investigativa e di controlli ad altissimi livelli». Le vittime degli scippi sono state tutte avvisate e la refurtiva, recuperata e restituita. «Siamo stati ringraziati dalle vittime – ha concluso il questore – anche perché per molte, quei gioielli, erano anche importanti ricordi affettuosi di famiglia».
Fonte Resto Del Carlino

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 630 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona