Tutte le Notizie

«Stavo dormendo quando mio padre ha allungato le mani sul mio seno. Si è avvicinato mentre stava guardando un film porno. L’ho dovuto scansare a forza per allontanarlo da me». È la confessione choc che nel maggio 2013 una ragazzina senigalliese di soli 13 anni ebbe il coraggio di sussurrare, con un po’ di timore e un pizzico di vergona, alle sue insegnanti. Una dichiarazione che fece subito allertare i servizi sociali e il tribunale dei minorenni.

A quattro anni da quel presunto episodio di abusi, il padre della minore – ora 17enne – si trova ora sul banco degli imputati con la pesantissima accusa di violenza sessuale aggravata. Ieri, il processo si è aperto davanti al collegio penale. Assente l’uomo, un 50enne di Senigallia, difeso dall’avvocato Antonino Di Renzo Mannino. Presente, invece, la sua ex moglie, costituitasi parte civile tramite l’avvocato Corrado Canafoglia. Al padre di sua figlia chiede un risarcimento di 50mila euro. L’episodio finito sotto la lente della procura sarebbe avvenuto durante la primavera 2013. In quel periodo, la minore viveva con il padre e la nonna paterna.Dal banco degli imputati, a riportare il clima vissuto dalla piccola vittima, è stata una psicologa: «La ragazzina – ha detto in udienza – mi aveva riferito che la nonna non esitava a maltrattarla. A volte la fustigava sbattendole lo straccio bagnato sulle gambe, delle altre la costringeva a svolgere le faccende domestiche, facendole così trascurare l’attività didattica». E poi, il presunto abuso: «Non è mai scesa in particolari. All’epoca dei colloqui, mi aveva detto che mentre si trovava sul letto il padre le aveva toccato il seno». Quel padre che, come emerso in udienza, faceva uso abituale di cocaina. Ascoltata anche l’insegnante con cui la minore si era confidata: «Il padre la faceva oggetto di attenzioni morbose – ha sostenuto - palpandola nelle parti intime. Mi aveva anche accennato alla visione di film pornografici». Processo aggiornato a novembre.
Fonte Corriere Adriatico

 

 

Disclaimer

Questo SITO non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo al 339.666.60.70 Saranno immediatamente rimossi.

D2R PLAYER

SHOUTCAST RADIO
RADIO SIBILLA
DISCOVERY 2 RADIO

CRT CASTELLANO

CRT RADIO LUNAROSSA

LAIKA 2 RADIO
CREATIVE COMMONS MUSIC
Scienza, Spazio,
Informazione, Tecnologia, Gruppo WHATSAPP 340.666.74.51

 
 

Segnalazioni


Siamo raggiungibili su WhatsAPP al numero 340.666.74.51 

Chi c'è online

Abbiamo 224 visitatori e nessun utente online

NOSTRI AMICI

DEDICATO AD ANGELO


Questo è il cane bellissimo Angelo, impiccato e preso a mazzate da 4 balordi in Calabria, per non dimenticarlo....

Il Cane


Non si cura di chiedersi se abbiate torto o ragione, fortuna o no, se siete ricco o povero. Siete il suo compagno e cio gli basta. Egli sarà sempre accanto a voi per confortarvi, proteggervi e dare se occorre la sua vita. E' il cane.  J.K. Jerome

Foto Ancona